Reply to this topicStart new topic

> ENERGIA IN ITALIA, DOMANDA E OFFERTA, Rapporto Energia e Ambiente 2006
 
MatteoAdmin
Inviato il: Martedì, 16-Ott-2007, 21:11
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 921
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 04-Nov-2006



Rapporto Energia e Ambiente 2006
Analisi e scenari

Il Rapporto è stato curato dal Gruppo di lavoro dell’Ufficio di Presidenza ENEA
che si è avvalso del supporto dell’Advisory Board* e dei contributi di esperti dei Dipartimenti dell’ENEA
Il coordinamento scientifico è stato curato da Carlo Manna


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA IN ITALIA
Alla modesta crescita dell’economia italiana ha corrisposto, nel corso del 2005, un limitato innalzamento della domanda complessiva d’energia e dell’intensità energetica. Il consumo di energia primaria per fonti evidenzia un’ulteriore riduzione
dei consumi dei prodotti petroliferi, che restano comunque la fonte che contribuisce in quota maggiore alla domanda di energia (figura 11).

La corrispondente crescita del ricorso al gas naturale conferma d’altronde un processo di sostituzione in atto già dalla metà degli anni 90 (figura 12).

Anche il carbone fa segnare un calo nel 2005, invertendo in questo caso una tendenza all’aumento che si era verificata negli anni precedenti.

Sostanzialmente stabile nel lungo periodo il dato dell’energia elettrica importata, che vede nel 2005 una riduzione rispetto al 2004. In riduzione di quasi 1 punto
percentuale il contributo delle rinnovabili che, data la forte prevalenza della fonte
idroelettrica, è condizionato dai fattori stagionali.

I dati dal 2002 al 2005 mettono in evidenza un aumento continuo dei consumi totali
di energia con un tasso più elevato nel periodo 2002-2003 e un rallentamento nel
periodo 2004–2005 mentre l’andamento del PIL nello stesso periodo è rimasto quasi stazionario, registrando una leggera diminuzione nel 2005.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


L’aumento della domanda di energia riguarda soprattutto i settori residenziale e terziario ed è causato essenzialmente da fattori climatici (figura 13).

In particolare, nel 2003, tali consumi sono aumentati in maniera sostenuta con un incremento sia dei consumi di gas per il riscaldamento ambientale sia dei consumi elettrici per la climatizzazione estiva.

Il trend di crescita si conferma nel 2004, anche se ad un ritmo più contenuto, e nel
2005; nell’ultimo anno la crescita dei consumi nel settore civile controbilancia la leggera diminuzione nel settore dell’industria e dei trasporti (figure 13 e 14).

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



L’andamento dei prezzi del greggio ha fatto crescere ulteriormente la fattura energetica italiana che ha sfiorato nel 2005 i 40 miliardi di euro, una cifra che rappresenta il 2,9% del PIL, facendo segnare uno degli incrementi annuali più elevati degli ultimi due decenni con un aumento di oltre il 30% rispetto al 2004 (figura 15).

L’aumento della fattura energetica riflette un andamento delle importazioni di fonti
primarie dall’estero, e quindi della dipendenza energetica dell’Italia, il cui andamento è in continua crescita a partire dalla fine degli anni 90.

Come si vede nella pagina successiva in figura 16, la dipendenza complessiva dalle
importazioni sale nel 2005 all’85,07% e fa segnare il suo massimo in relazione alle
importazioni di petrolio (92,86%) e il suo minimo per le importazioni di energia
elettrica (16,13%).

fonte:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
2009
PMEmail Poster
Top
 
MatteoAdmin
Inviato il: Martedì, 16-Ott-2007, 21:14
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 921
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 04-Nov-2006



Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


fonte:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
settembre 2009

PMEmail Poster
Top
Sostieni questa voce
ogni piccolo gesto di solidarietà rallegra il cuore
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Reply to this topicStart new topic

 



RICERCA AVANZATA
MESSAGGI RECENTI
VAI AL PORTALE
RICERCA AVANZATA
  Vai Su - Up-->








[ Script Execution time: 0.3251 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]