Reply to this topicStart new topic

> FOTOSINTESI ED ECOSISTEMA TERRESTRE
 
MatteoAdmin
Inviato il: Giovedì, 05-Feb-2009, 21:48
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 921
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 04-Nov-2006



QUALUNQUE ECOSISTEMA TERRESTRE NON PUO' PRESCINDERE DAL SOLE

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


ecco perchè la nostra vita dipende dalla nostra stella


Il Sole funziona come una grande Centrale Nucleare a Fusione. Una delle principali reazioni nucleari che si perpetuano senza sosta è la fusione degli atomi di Idrogeno H, dando origine ad atomi di Elio He.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


L'idrogeno è fuso secondo una serie di reazioni che prende il nome di catena protone-protone:[70]

4 1H → 2 2H + 2 e+ + 2 νe (4,0 MeV + 1,0 MeV)
2 1H + 2 2H → 2 3He + 2 γ (5,5 MeV)
2 3He → 4He + 2 1H (12,9 MeV)
Le precedenti reazioni possono essere quindi riassunte nella formula:

4 1H → 4He + 2 e+ + 2 νe + 2 γ (26,7 MeV)
dove e+ è un positrone, γ è un fotone nella frequenza dei raggi gamma, νe è un neutrino elettronico, H ed He sono rispettivamente gli isotopi dell'idrogeno e dell'elio. L'energia rilasciata da queste reazioni è espressa in milioni di elettronvolt, ed è solo una minima parte dell'energia complessivamente liberata
L'energia così generata, ogni secondo, è pari a 3,83 × 10^26 joule (383 yottajoule, YJ), equivalente a 9,15 × 10^10 megatoni di tritolo: una quantità di energia impensabile da riprodurre sulla Terra.[11]
L'enormità di questa energia, espressa in wattora (Wh) equivale a 112 500 000 000 terawattora (TWh).
La produzione mondiale di energia elettrica, in un anno è pari a circa 18.000 TWh.
In pratica tutti gli attuali impianti di produzione di energia elettrica presenti nel mondo, impiegherebbero circa 6.250.000 anni a produrre l'energia che nel sole si produce in un secondo.
fonte: Wikipedia



Esattamente ogni quattro atomi di H fusi si ha la formazione di un atomo di He, passando attraverso diverse fasi.

Ricordando che il nucleo dell'atomo di H è costituito soltanto da un protone, quando due nuclei di H fondono danno origine un atomo di Deuterio.
Il Deuterio è un isotopo dell'idrogeno ed ha un nucleo composto da un protone ed un neutrone, quando esso si fonde con un nucleo di H, da origine all'Elio 3.
L'Elio 3, risulta quindi avere un nucleo con due protoni ed un neutrone, dalla fusione di due nuclei di Elio 3, si generano 2 atomi di H + un atomo di Elio 4.
L'Elio 4, è un altro isotopo dell'Elio più stabile del precedente, esso presenta due protoni e due neutroni.

Per Isotopo s'intendono tutti gli elementi che hanno stesso numero di protoni nel nucleo atomico.

Come si può notare dalla figura gli atomi di H interessati dalla reazione nucleare sono 6, il prodotto finale (2H + He) è costituito da 2 atomi di H più un atomo di He(elio 4), praticamente 4 atomi di H si sono traformati in He, quest'ultimo risulta evere una massa minore rispetto alla somma di quella dei 4 atomi di H interessati dalla trasformazione, la massa mancante, risulta trasformata in energia, in base alla nota relazione di Einstein E = m*C^2 .

Centinaia di milioni di tonnellate di materia solare spariscono ogni minuto trasformate in energia che viene irradiata nello spazio.

FOTOSINTESI
Questa energia solare, attraverso le piante, viene traformata in energia chimica di legame e distribuita a tutti gli esseri viventi.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Per mezzo delle foglie verdi si ha il cosidetto fenomeno della fotosintesi, cioè le Piante assorbono l'energia solare e l'anidride carbonica CO2 dall'atmosfera e mettendo quest'ultima in contatto con l'acqua H2O assorbita dal terreno, danno origine ad una reazione chimica che utilizzando l'energia solare, trasforma la CO2 più l'acqua H2O principalmente in glucosio.

Il prodotto organico della fotosintesi ossigenica è il glucosio (C6H12O6), il carboidrato monosaccaride più diffuso sul nostro pianeta.
Il carbonio e l'idrogeno solfurato e fluorescente da convertire in sostanza organica sono forniti rispettivamente dall'anidride carbonica (CO2) atmosferica e dall'acqua(H20). La quasi totalità della fotosintesi ossigenica è compiuta da piante e alghe che ricavano l'idrogeno dall'acqua (H2O). In questo caso l'equazione chimica che riassume il processo è:

6 CO2 + 6 H2O + 686 Kilocalorie/mole → C6H12O6 + 6 O2


Sintetizzando possiamo affermare che attraverso la fotonsitesi, viene creata l'intera Pianta.

Qualunque catena alimentare terrestre ha alla sua base, come produttori, le piante, dopo troviamo i consumatori di prim'ordine (gli erbivori), e poi a seguire gli altri ordini di consumatori ed infine i decompositori.

Tutto ciò ci fa capire come senza i produttori, cioè le piante, non potrebbe esistere la vita che conosciamo nella nostra terra.
PMEmail Poster
Top
 
MatteoAdmin
Inviato il: Sabato, 19-Set-2009, 13:43
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 921
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 04-Nov-2006



In realtà ci sarebbe da precisare che la formula sottostante :

6 CO2 + 6 H2O + 686 Kilocalorie/mole → C6H12O6 + 6 O2

è una formula semplificata.

LA FORMULA PIU' ESPLICITA E CORRETTA E' LA SEGUENTE:

6 CO°2 + 12 H2O + 686 Kilocalorie/mole → C6H12O°6 + 6 H2O° + 6 O2

quest'ultima la formula apparentemente identica a quella in alto, viene usata per distinguere l'ossigeno proveniente dall'acqua e quello della CO2, in quanto è stato dimostrato che quello che a seguito della fotosintesi viene rilasciato nell'atmosfera non è quello della CO2 come erroneamente viene spontaneo pensare, ma quello apportato dall'acqua che viene utilizzata durante il processo chimico.




PMEmail Poster
Top
Sostieni questa voce
ogni piccolo gesto di solidarietà rallegra il cuore
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Reply to this topicStart new topic

 



RICERCA AVANZATA
MESSAGGI RECENTI
VAI AL PORTALE
RICERCA AVANZATA
  Vai Su - Up-->








[ Script Execution time: 0.3017 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]