Reply to this topicStart new topic

> CERN: IMMINENTE L'INIZIO DEGLI ESPERIMENTI LHC, ad agosto entrerà in funzione LHC
 
MatteoAdmin
Inviato il: Sabato, 19-Lug-2008, 19:26
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 921
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 04-Nov-2006



traduzione automatica con google

20.06.2008
CERN Consiglio attende l'avvio imminente di LHC

Ginevra, 20 giugno 2008. In occasione della sua 147a riunione di oggi a Ginevra, il Consiglio ha ascoltato CERN1 notizie sui progressi verso l'avvio di laboratorio's flagship struttura di ricerca, la Large Hadron Collider (LHC). Commissioning dei 27 chilometri LHC è iniziato nel gennaio 2007 quando il primo raffreddamento di uno dei della macchina ha cominciato otto settori. Oggi, cinque settori sono in o vicino alla loro temperatura di funzionamento di 1,9 gradi sopra zero assoluto e le altre tre sono che si avvicini a quella temperatura. Una volta che tutti i settori sono freddo, apparecchiature elettriche test saranno conclusi in preparazione per la prima travi, attualmente prevista per il mese di agosto.

"L'acceleratore, rivelatori di calcolo e sono tutti sul corso", ha dichiarato il Direttore generale CERN Robert Aymar, "e siamo lieti di più breve tempo possibile LHC start-up".

Quando l'LHC avvia questa estate, le sue travi protone si scontrano superiore a quello delle energie sono mai state prodotte in un acceleratore di particelle. La collisione di energia di LHC, tuttavia, è modesto rispetto alle energie dei raggi cosmici protoni che sono stati colpisce l'atmosfera terrestre per miliardi di anni.

"L'LHC è la più alta energia acceleratore di particelle sulla Terra", ha detto il dottor Aymar, "ma l'Universo è molto più potente. LHC ci permetterà di studiare in dettaglio in condizioni di laboratorio ciò che la natura è già facendo ".

LHC è soggetto a numerosi controlli che coprono tutti gli aspetti di sicurezza e di impatto ambientale. L'ultima di queste, che affronta la questione di sapere se non vi è alcun pericolo in relazione alla produzione di nuove particelle presso l'LHC, è stata presentata al Consiglio nella riunione. Aggiornare un documento di 2003, questa nuova relazione incorpora recente sperimentali e osservazionali dati. Esso conferma e rafforza la conclusione della relazione 2003 che non vi è alcun motivo di preoccupazione. La relazione è stata preparata da un gruppo di scienziati al CERN, la University of California, Santa Barbara, e l'Istituto per la ricerca nucleare della Accademia Russa delle Scienze.

"Con questa relazione, il Laboratorio ha soddisfatto ogni sicurezza e di valutazione ambientale necessarie per garantire la sicurezza del funzionamento di questa nuova struttura di ricerca," ha affermato il dott Aymar.

La nuova relazione è stata riesaminata dal comitato scientifico comitato di politica (CPS), un organismo che consiglia il CERN Consiglio su questioni di carattere scientifico. Un gruppo di cinque scienziati indipendenti, tra cui un Premio Nobel, ha esaminato e approvato gli autori 'approccio di basare le proprie argomentazioni a prove inconfutabili osservazionale di concludere che le nuove particelle prodotte a LHC porrà alcun pericolo. Il panel ha presentato le sue conclusioni di questa settimana la riunione del completo da 20 membri del riassunto delle caratteristiche del prodotto, che ha approvato all'unanimità questa conclusione.

"E 'stato giusto per il direttore generale del CERN di commissionare una valutazione formale delle questioni della sicurezza, esaminando anche la più improbabile di scenari", ha affermato il Presidente del Consiglio Torsten Åkesson. "Questa nuova relazione conclude che non vi è alcuna base per qualsiasi preoccupazione, una posizione approvata dal 20 esperti indipendenti che costituiscono la SPC".

La nuova relazione è accompagnata da una sintesi in linguaggio non tecnico. Tutti i documenti relativi alla sicurezza e impatto ambientale di LHC sono disponibili attraverso il sito web CERN.
Ulteriori informazioni
Una sintesi della valutazione della sicurezza LHC Group (LSAG) relazione è disponibile nelle seguenti lingue: en fr es de el it no pl ru. LSAG la relazione è disponibile in lingua inglese.

relazione sicurezza sintetica in italiano:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!


per chi vuole conoscere più nel dettaglio la Valutazione della commissione leggere la relazione estesa sulla sicurezza LHC:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
(lingua inglese) :

1 CERN, l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare, è leader mondiale nel settore laboratorio di fisica delle particelle. Ha la propria sede centrale a Ginevra. Attualmente, i suoi Stati membri sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito . India, Israele, Giappone, la Federazione di Russia, gli Stati Uniti d'America, Turchia, la Commissione europea e l'UNESCO hanno lo status di osservatore.

originale in inglese:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
 
MatteoAdmin
Inviato il: Sabato, 19-Lug-2008, 20:00
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 921
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 04-Nov-2006



Ultimi test per l'LHC
Nuovo acceleratore in funzione ad agosto
Sara' composto da 1.600 magneti superconduttori raffreddati a una temperatura di -275 gradi


Entrera' in funzione entro metá agosto al Cern di Ginevra il Large Hadron Collider, l'acceleratore di particelle piu' grande e potente del mondo, in grado di far scontrare protoni ad un'energia di 14 TeV in un tunnel sotterraneo di 27 chilometri tra Francia e Svizzera.
Lo ha confermato il prof. Oliver Bruning, del Cern di Ginevra, durante l'undicesima Conferenza Europea sugli Acceleratori di Particelle cominciata oggi a Genova. Lhc sara' composto da 1.600 magneti superconduttori raffreddati a una temperatura di -275 gradi da elio liquido superfluido, il sistema criogenico piu' potente del mondo.
Sara' cosi' creato un campo magnetico di circa 8 Tesla, per mantenere nell'orbita circolare del tunnel i protoni all'energia prevista. La macchina accelerera' i due fasci di particelle in direzioni opposte, ciascuno contenuto in un tubo a vuoto, che collideranno in quattro punti dell'orbita.
Gli esperimenti, com'e noto, preoccupano il fisico nucleare americano Walter Wagner, che ha citato in giudizio il Cern presso un tribunale delle Hawaii poiche' teme che possa crearsi un buco nero stabile in grado di inghiottire la Terra, anche se un rapporto reso noto dall'istituzione ginevrina nei giorni scorsi ha escluso questo pericolo.
''La prossima evoluzione della ricerca fisica mondiale - ha aggiunto Paolo Pierini dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, presente alla conferenza di Genova - sara' Xfel, sorgente di luce di sincrotrone di quarta generazione, che nascera' in Germania entro il 2013.
Se i risultati di Lhc saranno positivi, entro il 2020, per un costo complessivo di un miliardo di euro, potrebbe essere sviluppato l'International Linear Collider, acceleratore lineare superconduttore che avra' bisogno di un tunnel lungo ben 40 chilometri. Il luogo di costruzione non e' ancora stato stabilito''.

fonte:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
Sostieni questa voce
ogni piccolo gesto di solidarietà rallegra il cuore
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Reply to this topicStart new topic

 



RICERCA AVANZATA
MESSAGGI RECENTI
VAI AL PORTALE
RICERCA AVANZATA
  Vai Su - Up-->








[ Script Execution time: 0.5183 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]