Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Pianeta Paradiso > FOTOVOLTAICO E CONTO ENERGIA > FOTOVOLTAICO ANNO 2010 BOOM ITALIANO


Inviato da: MatteoAdmin il Sabato, 08-Gen-2011, 07:50
FOTOVOLTAICO IN ITALIA UN 2010 STRAORDINARIO
INSTALLATI 2.430 MWp COMPLESSIVI + 107% RISPETTO AL 2009.

Nuovi impianti per circa 1.255 MWp , + 75% rispetto alle installazioni del 2009.

solare termico
128.460 impianti entrati in esercizio grazie al Conto Energia I dati sono ancora provvisori, essendo ancora in corso le comunicazioni relative agli impianti entrati in esercizio nei mesi di Novembre e Dicembre, l'aggiornamento sarà certamente al rialzo e molto probabilmente le installazioni nel 2010 supereranno la soglia dei 1.500 MWp.

Alla luce di questi risultati oltre ogni più rosea previsione, l'Energia Solare in prospettiva potrebbe diventare una componente assai significativa del mix energetico italiano.

Entro pochi mesi la potenza fotovoltaica in esercizio raggiugerà la soglia dei 3 GWp. Questo straordinario risultato significa che la produzione di energia elettrica da Fotovoltaico sarà pari a circa 3 x 1.300 = 3.900 GWhe , ossia 3,9 Twhe annue.

La quantità di energia elettrica consumata in Italia è circa 330 TWhe annue, di cui circa 280 Twhe prodotta da fonti fossili.
Quindi attualmente il Fotovoltaico già installato potrebbe, virtualmente, sostituire il 1,42% dell'energia derivata da fonti fossili.

In termini di utenze domestiche 3 GWp equivalgono a:
3 x 1.000.000 = 3.000.000 KWp
3.000.000 x 1.300 = 3.900.000.000 Kwhe annue
per un'utenza media che consuma circa 2.500 Kwhe annue (*) si ha che
3.900.000.000 / 2.500 = 1.560.000 famiglie sono virtualmente servite da energia solare fotovoltaica.

1.560.000 utenze domestiche equivalgono a circa il 10% della popolazione.


(*) in effetti il consumo medio attuale è di circa 3.500 Kwhe annue, ma installando un pannello solare termico, per la produzione di acqua calda, tale consumo si può facilmente ridurre a 2.500 Kwhe annue.

Inviato da: MatteoAdmin il Domenica, 09-Gen-2011, 20:47
TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA
(PRIMO E NUOVO CONTO ENERGIA)

RIPARTIZIONE PER REGIONE E CLASSE DI POTENZA DEGLI IMPIANTI IN ESERCIZIO
(aggiornamento al 30 NOVEMBRE 2010)
(*)

http://img375.imageshack.us/img375/978/pvregioninov2010s.jpg

(*) E' da tener presente, che l'aggiornamento al 30 novembre 2010 si riferisce alle comununicazioni di entrata in esercizio pervenute a quella data.
Dato che dopo l'entrata in esercizio dell'impianto si hanno 60 giorni di tempo per l'inoltro della comunicazione al GSE, risulta che in realtà gli impianti entrati effettivamente in esercizio al 30 novembre saranno in numero maggiore di quelli rilevati a tale data.

Inviato da: MatteoAdmin il Lunedì, 10-Gen-2011, 15:28

CONTO ENERGIA: NUMEROSITA' DEGLI IMPIANTI IN ESERCIZIO
user posted image

Grafico aggiornato al 30 Novembre 2010.

Possiamo notare che la quasi totalità degli impianti appartiene alle classi 3 KWp e 20 KWp.
Cioè impianti di civili abitazioni e impianti nel terziario o artigiani e piccole imprese.
Ben 107.465 impianti su 115.262, il 93 % del totale.

Chiaramente i piccoli fanno man bassa sulla numerosità, ma poi nel prossimo grafico vedremo che bastano pochi impianti grossi per recuperare nella quantità di potenza installata.
Un solo esempio l'impianto di di Montalto di Castro da 24 Mwp equivale a ben 8.000 impianti per civile abitazione da 3 KWp.

Inviato da: MatteoAdmin il Lunedì, 10-Gen-2011, 16:10

CONTO ENERGIA: POTENZA DEGLI IMPIANTI IN ESERCIZIO
user posted image

Grafico aggiornato al 30 Novembre 2010.

Si evince subito che la quantità di potenza installata nelle Classe delle Civili abitazioni ha un peso relativo molto esiguo:

- infatti la 1a Classe sino a 3KWp, circa 49.000 impianti abitativi, ha un peso specifico in potenza di appena il 7%;

- la 2a classe sino a 20 kWp d'interesse di artigiani e mini imprese ha installato oltre 58.000 impianti per circa il 25% della potenza;

- la stessa 3a classe sino a 200 KWp, piccole imprese stanno sotto il 25%;

- hanno invece un peso maggioritario i 1.078 impianti della 4 Classe sino a 1.000 KWp, che assommano una potenza totale di 676,5 MWp circa il 36%;

- mentre la 5a Classe con 78 impianti oltre i 1.000 KWp, arriva quasi al 10%.


Notare che la somma potenza delle prime due Classi minori arriva ad appena il 31% della potenza totale, contro il 93% di numero d'impianti complessivi delle due Classi.

Inviato da: MatteoAdmin il Lunedì, 10-Gen-2011, 16:43

EVOLUZIONE DELLE INSTALLAZIONI DEL FOTOVOLTAICO IN ITALIA
DAL 2006, ANNO DEI PRIMI IMPIANTI IN CONTO ENERGIA ALL'ANNO 2009.

user posted image

Si può notare come l'andamento dell'incremento annuale, in KWp, più che lineare sia esponenziale.
Dalle stime, in base agli ultimi dati GSE, per il 2010 si prevede una quantità almeno doppia di quella installata nel 2009, cioè oltre 1.500.000 KWp.



Inviato da: MatteoAdmin il Lunedì, 10-Gen-2011, 17:33
Visto che in questo periodo, nel nostro paese, è molto in voga parlare di Nucleare.

Volendo fare un confronto con le 4 Centrali ipotizzate dal governo, possiamo affermare che gli italiani nel mentre gli altri discutono hanno già realizzato oltre un terzo di una delle quattro Centrali da 1,6 GW.

Infatti i 3 Gwp di fotovoltaico installato, hanno una capacità di produzione elettrica di circa 4 TWhe annue.
Le auspicate (non dai cittadini) centrali nucleari dovrebbero produrre, tra circa 10 anni, 11 TWhe annue, ciascuna.

Ora sarà interessante verificare se il boom c'è stato anche nell'installazione dei Pannelli Termici, visto che siamo fortemente in ritardo nei confronti dei paesi leader, infatti all'anno 2009 i primi due classe ci surclassavano di diverse decine di volte:

1) - Cipro oltre 611 Kwth per 1000 abitanti;
2) - Austria 362 Kwth/1.000 ab.
....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................

14) - Italia appena 23 Kwth per 1.000 abitanti.

Cipro 27 volte Italia; Austria 16 volte Italia

Non mi sembra che da noi il sole sia meno caldo che in Austria, e che le possibilità economiche dei Ciprioti sia maggiori di quelle degli Italiani, è chiaro che si tratta di una questione di scarsa comunicazione e quasi assente stimolo della sensibilità ambientale, oltre che di una divulgazione della convenienza economica.
Infatti dato che le tariffe elettriche sono a scaglioni con la fascia alta che è anche tre volte la prima, il risparmio avviene proprio su quei Kwh che si pagano ad oltre 0,3 euro, e si fa presto a calcolare un risparmio annuo di oltre 1.000 Kwhe, ossia oltre 300 euro annue, praticamente, visto il costo di circa 1.800 euro installazione compresa, in sei anni l'impianto Solare Termico si ripaga da solo, se teniamo conto anche delle agevolazioni pubbliche quali detrazioni fiscali ed a volte altri incentivi regionali, non c'è proprio scusante che tenga, è il menefreghismo, non dei cittadini ma di chi preposto(non solo la politica) alla divulgazione delle coscienza ambientale, la causa della carenza italiana nel settore del solare termico.

Una delle differenza con l'Austria è che una delle maggiori industrie del mondo nella produzione di Pannelli Solari Termici è appunto Austriaca.
In Italia a parte volenterose piccole ditte di assemblaggio, credo non sia presente nemmeno un'industria che produca dalla A alla Z un banale Pannello Solare Termico.

Le nostre industrie non hanno dato fiducia all'energia Solare ma forse, ora dopo i numeri imposti dai cittadini nel 2010, qualcosa cambierà.

Inviato da: MatteoAdmin il Lunedì, 10-Gen-2011, 18:04

Valori annuali degli incentivi erogati e dell'energia prodotta dagli impianti in Conto Energia

user posted image

La barra verde indica gli incentivi erogati.
La barra azzurra indica l'energia in Gigawattora prodotte


Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)